I polipi uterini endometriali: cosa sono e come si curano

polipo-uterino-endometriale

 

In presenza di crescita anomala delle cellule che rivestono la mucosa dell’utero, si parla di polipi uterini, cervicali o endometriali; tuttavia si indicano con il termine generico di polipi anche tutte le escrescenze analoghe (fissate ai tessuti con un peduncolo), che si formano in altri distretti corporei cavi con mucosa, come il setto nasale, la laringe o l’intestino.

I polipi uterini sono in genere più frequenti tra le donne di età 30-50 o in sovrappeso, e benché non si conoscano precisamente le cause della loro insorgenza, è stato rilevato che sono spesso correlati a sbalzi ormonali estrogenici, ad esempio in epoca di pre menopausa e menopausa.

Nella maggioranza dei casi risultano totalmente asintomatici e pur trattandosi di patologie tumorali generalmente benigne, vanno tenuti costantemente sotto controllo.

In alcuni casi – anche in base alle dimensioni – possono causare invece disturbi quali emorragie, sanguinamento anomalo anche in menopausa, spotting, mestruazioni irregolari dolorose o lunghe, ostruzione dell’organo interessato, infertilità.

Diagnosi e trattamento dei polipi uterini

I polipi vengono rilevati tramite l’ecografia transvaginale e soprattutto con l’isteroscopia diagnostica, un esame ambulatoriale che permette la visualizzazione della cavità uterina e del canale cervicale tramite una sottile telecamera introdotta a seguito della dilatazione dell’utero a mezzo di un liquido o di un gas. Contestualmente è possibile fare anche un prelievo delle cellule e dei tessuti del polipo per analizzarle e capirne la natura tramite biopsia ed esame istologico o citologico.

I polipi endometriali di dimensioni contenute in genere non hanno bisogno di trattamento: tuttavia, in alcuni casi vengono tenuti sotto controllo con farmaci ormonali come i progestinici, con terapia orale o spirale medicata; in altri invece, vi è una vera e propria indicazione alla rimozione chirurgica.

Con l’isteroscopia operativa è possibile infatti procedere all’asportazione diretta del polipo, laddove indicato (ad esempio in presenza di condizioni patologiche quali sanguinamento anomalo o infertilità), con un intervento breve, poco invasivo, fatto in day hospital.

Richiedi una visita ginecologica se noti:

  • sanguinamento vaginale dopo la menopausa
  • sanguinamento e spotting tra le mestruazioni
  • flusso mestruale irregolare